Treviso trova due punti d’oro a Dublino

Kumail Jaffer
07 April 2019

Share this article

Una meta allo scadere di Ratuva dà alla Benetton un pareggio fondamentale in chiave playoff.

Inizio feroce del Leinster che nei primi minuti fa molto possesso, cerca di sfondare centralmente, ma Treviso resiste bene e un avanti ferma di dubliners.

Insiste la squadra irlandese, soffre Treviso, ma dopo una decina di minuti gli ospiti riescono finalmente a gestire positivamente un possesso, obbligano Leinster al fallo e possono portarsi in attacco.

Nigel Owens è molto permissivo, ma i dubliners sono molto fallosi e al 13’ dalla touche arriva la maul che con Luca Bigi arriva fino in meta e Benetton in vantaggio.

Reagisce subito la squadra di casa con una bella azione offensiva che obbliga gli ospiti al fallo e primi tre punti per il Leinster e punteggio che va sul 3-7 al 18’.

Un minuto e ancora fallo dei padroni di casa e al 21’ Allan riporta a +7 i biancoverdi.

Ma è sempre il Leinster a essere pericolo e poco dopo è un calcio di Tomane che rischia di costare caro alla Benetton, con Treviso che continua a soffrire in difesa.

Così al 26’ i dubliners tornano a -4, ancora una volta dalla piazzola. Al 28’, dopo una bella iniziativa di Allan, sulla seguente touche per il Leinster arriva il sacking e il turnover che porta Treviso nuovamente in attacco.

Ottima azione, ancora un fallo dei dubliners, ma la Benetton non sfrutta la chance e perde una buona occasione per marcare punti.

E’ comunque una squadra molto attenta quella veneta e giocano alla pari contro i blu. E’ un ottimo Duvenage quello di oggi, ma Treviso non riesce a sfondare, isolandosi troppo.

Ma insiste una bella Treviso e ancora un fallo del Leinster dopo un’azione prolungata proprio tra i pali e Allan chiude la prima frazione con la Benetton avanti 13-6.

A inizio ripresa spinge forte il Leinster, Treviso commette qualche infrazione di troppo e al 48’ su una punizione battuta veloce arriva la meta di James Lowe e dubliners che impattano il risultato.

Ma quando la Benetton potrebbe cedere, ecco che gli ospiti costruiscono una lunghissima azione, con più di venti fasi, non perde palla, guadagna metri e al 54’ – con un vantaggio da sfruttare – è Federico Ruzza ad andare oltre e Treviso che torna a +7, premiando sul tabellone una partita dove i biancoverdi stanno facendo il match e dominano territorio e possesso.

Reagisce il Leinster, rischia tanto la squadra ospite, ma sa difendere con grinta, ruba il pallone e Tebaldi calcia via il pericolo con un bell’esterno.

Fasi molto confuse in campo, con le due squadre che sentono la stanchezza di un’ora di gioco ad altissimo ritmo.

E al 64’ arriva la seconda meta anche per Leinster, che al nuovo fallo di Treviso trova una touche sui 5 metri e dalla maul sbuca Byrne per il pareggio sul 20-20.

Ritmi che non diminuiscono, squadre che cercano entrambe la vittoria e non sembrano accontentarsi dei due punti del pareggio.

Al 71’ Nigel Owens decide di dare un fallo contro Lazzaroni, nonostante un fallo precedente irlandese e dal prosieguo arriva la meta di Frawley che dà al Leinster il vantaggio.

Torna a premere Treviso, nonostante anche alcuni fuorigioco non fischiati da Owens, e dopo un’azione con 26 fasi viene tenuto alto Appiah e mischia sui 5 metri per Treviso.

E si finisce con la Benetton che cerca un disperato pareggio e a tempo scaduto Ratuva si inventa letteralmente una meta e tocca a Tommaso Allan trovare il pareggio dalla piazzola. E non sbaglia.

The Guinness PRO14 Final is one of the most entertaining games in the rugby calendar and takes place in Glasgow’s Celtic Park on May 25. Tickets start at just £25 for adults, £1 for kids. Visit www.pro14rugby.org/finaltickets

Share this article