Leinster espugna nettamente Treviso

Guinness PRO14 Rugby Editor
27 October 2018

Share this article

Arriva l’autunno a Monigo e Benetton e Leinster si affrontano in una giornata fresca e umida, con la pioggia che fa capolino di tanto in tanto. Match che inizia con un minuto di silenzio in ricordo di Gilberto Benetton, scomparso lunedì scorso. Poi si parte ed è il Leinster a imbastire il primo attacco. E’ un attacco veemente, ma con la difesa biancoverde che fa arretrare i dubliners e azione lunghissima che si risolve al 5’, quando un calcetto trova la Benetton incerta, palla raccolta da Adam Byrne e prima meta del match. Prova subito una reazione la squadra di casa, la cui leggerezza in prima e terza linea viene anche evidenziata dal terreno pesante, ma non riesce a sfondare. Benetton che perde una touche e irlandesi che possono riproporsi. Una veloce ripartenza di Hayward al 14’ riporta Treviso sul piede avanzante con una touche sui 22 offensivi. Ora è Treviso a fare il match, ad avanzare con Leinster sulla difensiva e al 18’ un fallo dei dubliners permette ai padroni di casa di conquistare una touche a ridosso della linea di meta. Ancora un fallo degli ospiti e ancora una touche quando si chiude il primo quarto di gioco.

Ma Treviso sbaglia la rimessa e occasione persa. Ma Sgarbi e compagni insistono, Leinster è molto fallosa e il piede di Rizzi riporta i biancoverdi a una rimessa sui 5 metri. Fatica a concretizzare, però. Treviso, mentre gli irlandesi sono molto fallosi (5 falli a 1) e al 26’ Rizzi mette i primi punti con una facile punizione tra i pali. Rob Kearney è sempre pericoloso palla in mano, e Leinster si riporta subito in attacco, con Treviso che fatica a difendere e al 30’ arriva subito la seconda marcatura di una squadra di Dublino molto cinica e concreta che va a segno con James Tracy. Passano i minuti con Leinster che insiste palla in mano e Treviso che difende con ordine e si va al riposo con Leinster avanti 12-3.

Treviso che inizia male la ripresa con Pettinelli che perde subito l’ovale e regala a Leinster subito un attacco. In difesa, però, i biancoverdi sono micidiali e i dubliners non riescono a portare a casa punti. Al 46’ infortunio alla spalla per Rob Kearney, mentre è sempre la squadra irlandese a fare il match. Soffre la Benetton in touche e in mischia e al 51’ arriva la terza meta per il Leinster che allunga deciso. Sbaglia troppo Treviso palla in mano e perde troppi possessi per rendersi pericolosa in attacco. E un errore in ricezione di Hayward su un calcio irlandese dà la quarta meta, con Andrew Porter che marca al 59’ per il bonus ospite.

Orami il Leinster detta i tempi del match, con Treviso chiuso nella sua metà campo che subisce la superiorità irlandese. Si resta così a lungo sul 26-3 per i dubliners, con i giocatori biancoverdi in sofferenza fisica in questo finale di partita. L’ultima fiammata del Leinster arriva al 76’, quando al largo va in meta Tomane per il +28 irlandese.

Share this article