DFP Header Area

Il giocatore da tenere d’occhio: Aaron Wainwright

Andrew Lawton

14 Apr 2018

Tags

La scorsa settimana, in occasione della trasferta dei Dragons a Treviso, ho presentato il profilo del centro ventenne Connor Edwards. Oggi che la formazione di Bernard Jackman è impegnata al Fattori de L’Aquila contro le Zebre di Michael Bradley, il giocatore che vi consiglio di tenere d’occhio è Aaron Wainwright.

A differenza degli altri giovani talenti gallesi che impreziosiscono la rosa della formazione con sede a Newport come Rosser o Robson, giusto per citare qualche nome, Wainwright è il prodotto di un percorso decisamente particolare rispetto agli standard “tradizionali” del rugby professionistico moderno.

Quasi 190 centimetri per 97 chilogrammi di peso, il giovane flanker gallese ha infatti deciso di provare la carriera rugbistica solo all’età di 17 anni quando, dopo una vita spesa sui campi da calcio, ha optato per la palla ovale.

Già capitano della Bassaleg High School, Wainwright scelse il club amatoriale Whiteheads RFC per provare a “fare il salto”. Coinvolto nell’Academy dei Dragons, il suo passaggio alla Cardiff Met University avrebbe dovuto presagire un “invito” al test in Principality Premiership con Newport ma la chiamata, a sorpresa, di Jackman ha preso in controtempo gli stessi addetti ai lavori.

Fatto sta che, alla tenera età di 20anni appena compiuti, il talentuoso terza linea gallese si è ritrovato a debuttare tra i professionisti nientemeno che nel sentitissimo derby con i Cardiff Blues del 6 ottobre scorso e da li ha ammassato la bellezza di oltre 68 minuti di campo a partita in altri 13 caps in Guinness PRO14 (ma sono già ben 23 le presenze maturate in stagione con la maglia rosso-giallo-nera).

Fisicamente solido, estremamente aggressivo, talento naturale in rimessa (specialmente sul lancio opposto) e dotato di un placcaggio efficace fatto di timing accurato e buona tecnica di base, Wainwright è senza alcun dubbio uno dei giovani avanti gallesi con i più ampi margini di miglioramento in ottica futura di tutta la Union, soprattutto in termini di comprensione del gioco e di pieno utilizzo delle sue doti atletiche sopra la media.

A L’Aquila le Zebre dovranno guardarsi bene da questo giovane pupillo gallese ma per tutti i tifosi e gli appassionati di palla ovale che saranno al Fattori, quella di oggi sarà un’occasione unica per vederlo all’opera.

Guinness PRO14 Final 2018 Ticket Information: Prices start at just €35 at www.ticketmaster.ie with tickets available to suit every experience.
To book hospitality visit: https://www.pro14rugby.org/hospitality
For Travel packages visit: https://www.pro14rugby.org/travel-packages
For Fanzone & Dublin 7s visithttp://www.dublin7sfestival.ie