DFP Header Area

Zebre obbligate a vincere contro i Dragons, Benetton in trasferta a Dublino

Enrico Borra

Enrico Borra

12 Apr 2018

Tags

Penultimo turno di Guinness PRO14 per Zebre e Benetton Treviso, alla ricerca di risposte profondamente differenti alle domande che la stagione 2017/18 ha posto loro dopo otto mesi di confronti internazionali ed intercontinentali.

La franchigia federale riceverà sabato (diretta Eurosport 2, ore 16.00) i Dragons di Bernard Jackman nella inusuale cornice dello Stadio Fattori di L’Aquila e per l’occasione i sostenitori bianco-neri si aspettano una vittoria convincente. Dopo le due pesanti sconfitte rimediate a casa di due super-potenze del rugby europeo come Glasgow Warriors e Leinster, gli emiliani non posso infatti pensare ad altro che a un successo con bonus contro i gallesi, penultimi nel Torneo, in ritardo di quattro punti dagli italiani nella classifica generale.

Biagi e compagni, ultimi nella Conference A e matematicamente condannati al fondo della classifica del loro raggruppamento (il Connacht, penultimo, è distante ben dodici lunghezze), hanno proprio nel match contro i Dragons e nel terzo e ultimo derby della stagione (sabato 28 aprile a Monigo, ultimo turno dell’anno sportivo) due occasioni d’oro per portare a sei il bottino dei successi in stagione.

Discorso differente per il Benetton Treviso. La formazione di Kieran Crowley vola a Dublino dove sabato affronterà alla RDS Arena il Leinster di Leo Cullen, in quello che per gli irlandesi sarà la seconda sfida italiana in sette giorni. Difficile poter pensare al colpaccio però, perché i dubliners si giocano il primo posto nella Conference B con gli Scarlets e per questo di fronte al pubblico amico faranno di tutto per fare bottino pieno (vincendo con bonus il primato sarebbe matematico a una giornata dalla fine della regular season).

Non sarà certo un weekend facile per i campioni in carica, impegnati nel match di Murrayfield con Edimburgo. Gli scozzesi infatti, sconfitti nell’ultima giornata dall’Ulster, hanno la necessità di fare punti proprio perché tallonati dai nord-irlandesi (che devono anche recuperare il match con i Warriors) nella corsa all’ultimo posto ancora disponibile per i playoff: in caso di un ko dell’Ulster venerdì nell’anticipo casalingo con gli Ospreys (che però vogliono il biglietto di sola andata per la Champions Cup), vincendo contro la formazione di Pivac gli scozzesi centrerebbero lo storico risultato.

Playoff praticamente in cassaforte invece per i Cheetahs che con un punto strappato nell’anticipo di domani con Munster a Bloemfontein renderebbero vana la folle rincorsa operata dai Cardiff Blues nel nuovo anno. I gallesi, sconfitti la scorsa settimana nello scontro diretto e impegnati sabato a Port Elizabeth, devono invece centrare un successo con bonus contro la cenerentola Southern Kings per continuare a sperare.

Poco da chiedere infine dal confronto di Glasgow tra Warriors e Connacht: agli scozzesi bastano tre punti nelle ultime tre giornate per assicurarsi il primo posto della Conference A, mentre i verdi di Galway, penultimi, dovrebbero compiere un autentico miracolo per agguantare in extremis lo spareggio Champions.