DFP Header Area

Benetton e Zebre sconfitte in casa nel sedicesimo turno di Guinness PRO14

Enrico Borra
26 February 2018

Share this article

Non riesce il secondo en-plein in due settimane alle formazioni italiane impegnate in Guinness PRO14. Dopo lo storico doppio-successo ottenuto in trasferta a Galway e Newport, nel quindicesimo turno, cadono infatti sia Zebre che Benetton Treviso.

I Leoni di Kieran Crowely cedono di misura 19 a 22 al Connacht di fronte al pubblico amico del Comunale di Monigo mentre la franchigia federale perde dello stesso scarto (7 a 10) a Parma contro i Cardiff Blues.

Troppi gli errori dei bianco-verdi per poter pensare a qualcosa più che un punto di bonus contro una formazione desiderosa di riscattare la sconfitta patita in casa contro le Zebre nel turno precedente. A Treviso decide purtroppo il cartellino giallo comminato da Lloyd Linton a Luca Morisi al 69’ sul punteggio di 12 a 12. Jack Carty converte la punizione e Griffin punge quattro minuti più tardi, segnando la meta decisiva. Allo scadere l’acuto di Fuser che vale il punto in classifica (di Tebaldi e Monty Ioane le altre marcature pesanti italiane).

Delle Zebre poco concrete e assai confusionarie in zona punti non riescono invece a raccogliere una vittoria possibile contro i Cardiff Blues. I punti arrivano tutti nel primo tempo: alla mezz’ora Owen Lane si inventa la giocata che risolve al meglio per i gallesi un lungo martellamento bianco-nero a ridosso della linea di meta. Venditti risponde a quattro dall’intervallo ma un’altra ingenuità regala a Jarrod Evans il calcio di punizione che, a conti fatti, fa la differenza. Nel secondo tempo la pressione degli uomini di Michael Bradley non produce nulla e la partita si chiude sul parziale della prima frazione.

Importanti le vittorie con bonus per Leinster e Scarlets (contro Southern Kings e Ulster) nella Conference B e, soprattutto, fondamentale il successo esterno dell’Edimburgo al Rodney Parade di Newport perché ora gli uomini di Cockerill, terzi a cinque punti proprio dai bianchi di Belfast, iniziano a pregustare uno storico primo turno di playoff.

Nel Gruppo A invece va al Munster lo scontro al vertice con i Glasgow Warriors che, pur incassando la seconda sconfitta stagionale, con ancora 12 punti di vantaggio dalla Red Army rimangono abbondantemente in controllo del proprio destino. Fondamentale infine, in ottica Champions Cup, il successo risicato maturato nel finale degli Ospreys sui Cheetahs: vincendo infatti, i gallesi allontano le Zebre, solitarie all’ultimo posto del girone, e soprattutto si mantengono a due punti dal Connacht, quinto, e a sette lunghezze dal quarto posto occupato al momento dai Cardiff Blues.

Share this article