DFP Header Area

Il giocatore da tenere d’occhio: Makazole Mapimpi

Andrew Lawton

6 Jan 2018

27 anni, attuale metaman del Guinness PRO14, quattro marcature (tutte decisive) realizzate alle Zebre tra la sfida di Bloemfontein e il ritorno al Lanfranchi di Parma: basterebbe questo per mettere l’ala dei Cheetahs Makazole Mapimpi sulla prima riga del taccuino di ogni fan del Benetton Treviso alla voce “da tenere d’occhio”.

Purtroppo per gli appassionati italiani e per lo staff tecnico bianco-verde c’è altro. Molto altro.

Mapimpi infatti non è solamente il terminale offensivo prediletto della formazione di Rory Duncan ma è soprattutto un giocatore completo, capace di contribuire in ogni zona del campo e in ogni fase del match per la formazione sudafricana (i suoi 29 placcaggi e ben tre turnover conquistati nel Torneo ne sono una prova).

Velocista purissimo, dotato di una bruciante accelerazione per un fisico di tutto rispetto (90 chilogrammi spalmati su 184 centimetri di atleta), l’ex Kings oltre ad aver segnato nove volte nelle sue prime dieci apparizioni in Guinness PRO14, guida anche la classifica per break realizzati (ben 19, quasi due a partita) e ha percorso la bellezza di 657 metri nelle 73 volte che ha toccato il pallone (9 a partita) superando 30 difensori (3 a partita).

Nativo di Mdantsane e cresciuto rugbisticamente ad East London tra la Border Academy e i Bulldogs, con i quali tra il 2014 e il 2016 ha realizzato un bottino personale di 149 punti in 54 partite tra Vodacom e Currie Cup, nel 2017 è stato prelevato dai Southern Kings prima dell’inizio dell’ultima stagione di Super Rugby.

A Port Elizabeth Mapimpi ha realizzato 10 mete in 13 incontri, assicurandosi anche un premio di Man of the Match in occasione della sfida con i Rebels al Nelson Mandela Bay Stadium.

In estate il passaggio ai Cheetahs e la sua incredibile cavalcata che lo ha portato fino alla vetta della classifica dei metamen di Guinness PRO14 con due mete di vantaggio su Alex Wootton e sul nostro Angelo Esposito (la cui stagione, purtroppo per lui e per il rugby italiano, è già conclusa).

Sfortunatamente quella di oggi sarà l’ultima apparizione di Mapimpi in Europa visto che il giocatore, finito anche nel giro della Nazionale, dopo i due derby con i Southern Kings si trasferirà agli Sharks per giocare la nuova stagione di Super Rugby con la franchigia di Durban.

Ah, ultima nota: in pochi lo sanno ma il metaman dei Cheetahs è anche un discreto piazzatore.