DFP Header Area

Treviso a un passo, cede all’ultimo

Paul Eddison

25 Nov 2017

Tags

Inizia bene in difesa la Benetton, obbliga subito al tenuto l’Ulster e il primo vero attacco del match è biancoverde. Prolungata azione degli ospiti, che ottengono un vantaggio per fuorigioco sui 5 metri, insistono, ma poi devono tornare sul fallo e Tommaso Allan al 5’ va per i pali per il vantaggio  per Treviso. Soffre in mischia, però, la formazione di Kieran Crowley, ma si salva e attorno al 10’ prova a riportarsi nella metà campo nordirlandese. Un nuovo avanti dei padroni di casa dà un’altra chance ai biancoverdi, nuovo fallo dell’Ulster e Tommaso Allan al 12’ può portare gli ospiti a +6. Molto confusionari i ragazzi dell’Ulster così la Benetton ne approfitta e torna di nuovo in possesso dell’ovale. Al 15’ è però la squadra di casa a tentare l’affondo vincente con un’azione multifase, Treviso chiude bene gli spazi e alla fine l’occasione sfuma malamente al largo. Non fallisce, però, poco dopo, al 18’, quando al nuovo affondo è Tommy Bowe a farsi trovare al largo e sorprendere Sperandio per la prima meta del match e il vantaggio 7-6 per l’Ulster.

Insiste l’Ulster, soffre Treviso a reggere l’onda d’urto e al 22’ nuovo fallo degli ospiti e John Cooney può allungare dalla piazzola. Fase un po’ confusa per gli ospiti, che commettono tanti errori banali, mentre in mischia subiscono la netta superiorità nordirlandese e concedono un nuovo fallo. Non va il calcio di Cooney, ma è sempre l’Ulster a fare la partita. Dopo i primi 12 ottimi minuti la squadra ospite è andata in sofferenza, non riesce più ad avere un possesso e fatica a reggere in difesa. Alla mezz’ora Andrea Bronzini colpisce di spalla senza palla un avversario e viene ammonito, lasciando un Treviso già in difficoltà anche in inferiorità numerica e Ulster che allunga dalla piazzola. Al 32’ un bellissimo sfondamento di Cherif Traore porta Treviso nuovamente sul piede avanzante e nella metà campo nordirlandese. Vantaggio per gli ospiti che non sfruttano il vantaggio, ma Allan potrebbe riportare a -4 i suoi con il calcio, ma manca i pali. Nell’azione infortunio – concussion – per Clive Ross che deve lasciare il campo temporaneamente. Resta in zona d’attacco la Benetton, fa ancora fallo l’Ulster e al 39’ Allan non sbaglia e porta il punteggio sul 13-9 per i padroni di casa. E così si va negli spogliatoi.

Inizia forte l’Ulster nella ripresa, che vuole riportarsi subito oltre il break. Ma Treviso regge l’urto e alla fine approfitta di un fallo nordirlandese per allontanare il pericolo. Si porta in attacco la Benetton con una bella azione ben costruita, arriva sui 5 metri dell’Ulster, fatica a trovare l’ultimo guizzo decisivo e alla fine fa avanti e spreca un’ottima occasione. E’ però sempre la squadra in biancoverde a spingere sull’acceleratore, obbliga nuovamente al fallo i padroni di casa e al 52’ Allan porta i suoi a -1. E’ una bella Benetton quella che sta giocando a viso aperto a Belfast, che difende bene e muove bene l’ovale con i trequarti, nonostante qualche errore individuale di Andrea Bronzini e Luca Sperandio. E al 56’ arriva il colpo grosso. Touche Ulster, brutto calcio d’alleggerimento, pallone nel mucchio e ne esce Rob Barbieri che può involarsi solo per la meta del sorpasso che porta il punteggio sul 19-13 per il Treviso dopo la non facile trasformazione di Allan. Al 58’ entra, dopo quasi un anno dall’infortunio, Luca Morisi.

Torna a spingere l’Ulster, obbligato ora a rincorrere. Al 63’ fallo della Benetton in difesa e Leali’ifano va sulla piazzola e porta i suoi a -3. Torna vicinissimo all’area di meta il Treviso, si salva l’Ulster che però calcia in touche nei propri 22. Prova un colpo di grande classe Marty Banks, con un calcetto a sorprendere la difesa, ma non arriva fino in fondo. Ancora una chance, ma un banale errore nega ancora una volta i punti agli ospiti. Un placcaggio alto sull’ennesimo affondo della Benetton, che con Marco Barbini sfrutta un’infrazione in mischia per sorprendere un po’ la difesa nordirlandese. Va sulla piazzola Banks e 22-16 per la Benetton. L’Ulster però non molla, si porta in attacco, obbliga due volte al fallo la Benetton, conquista una touche sui 5 metri, preme con tutti gli effettivi, ottiene una nuova punizione. Treviso barricato in difesa, Ulster che chiede mischia sui 5 metri e alla fine è Andrew Trimble ad andare oltre e riportare i padroni di casa in vantaggio 23-22, con meno di un minuto da giocare.