DFP Header Area

Le Zebre fermano l’Ulster

Paul Eddison

30 Sep 2017

Tags

Parte bene la squadra padrona di casa che al primo affondo dell’Ulster obbliga a un avanti gli ospiti e il contrattacco regala una touche in attacco ai bianconeri. E subito fallo ospite e Zebre che passano avanti con il piazzato di Carlo Canna al 4′. Poco dopo bellissimo spunto di Bellini che si beve la difesa nordirlandese, Zebre in attacco e nuovo fallo degli ospiti, ma questa volta l’apertura bianconera sbaglia. Sono aggressive in difesa le Zebre e l’Ulster non riesce a imbastire azioni offensive, perdendo spesso palla. Soffre anche in mischia l’Ulster, che commette spesso fallo con il suo pack, ma anche le Zebre sbagliano molto e la partita si arena nella metà campo. Al 20′ fallo di Minozzi che porta l’Ulster per la prima volta in attacco.

E dall’azione seguente un paio di placcaggi mancati permettono all’Ulster di sfondare e di arrivare in meta con Andrew Trimble e nordirlandesi che si portano in vantaggio 7-3. Torna però ad attaccare il XV bianconero e, ancora una volta, l’Ulster limita l’ondata dei padroni di casa solo con un fallo e Carlo Canna torna in piazzola e Zebre che tornano a -1. Padroni di casa che rischiano un po’ troppo cercando di ripartire dai 22 sempre palla in mano, ma che con la palla sanno giocare e, così, continuano a mettere in difficoltà la difesa ospite, costretta a innumerevoli falli. Nuovo piazzato, dunque, al 28′ per Carlo Canna, ma sbaglia e nulla di fatto. Brutto intervento su Carlo Canna, ma l’arbitro non riguarda l’azione al Tmo. Partita molto spezzettata, arbitro protagonista e Ulster che conquista un piazzato e si riporta a +4 sul 10-6 al 35′. Ancora un bellissimo spunto di Mattia Bellini, ispiratissimo nei primi 40′, riporta le Zebre nella metà campo nordirlandesi. Un fallo della mischia, però, dà una nuova chance dalla piazzola all’Ulster che così chiude il primo tempo sul 13-6 a proprio favore.

Sempre aggressive le Zebre che obbligano l’Ulster a molti palloni persi. E al 49′ bellissimo affondo bianconero, palla che viene calciata al largo, dove c’è Giovanni Licata che raccoglie, ringrazia e deposita in meta per il pareggio. E al 52′, dopo un altro Tmo non chiamato per fallo su Canna, è Minozzi a dar spettacolo, bersi la difesa dell’Ulster, passare la palla al solito Bellini che va a schiacciare per il vantaggio bianconero. Danno spettacolo i bianconeri, con numerosi offload, anche se è l’Ulster a cercare in tutti i modi di rientrare in partita.

Al 63′ accorciano i nordirlandesi dalla piazzola, al 67′ fallo di Panico e Ulster che ha una touche in attacco sui 22. Maul devastante dei nordirlandesi e sul prosieguo dell’azione arriva la meta, ma il Tmo la nega perché nella maul i ragazzi dell’Ulster si erano staccati. Insiste, però, l’Ulster che non ci sta a uscire sconfitto dal Lanfranchi, ottiene una punizione e torna sui 5 metri bianconeri. Ma al 72′ arriva il bellissimo intercetto di un sempre più forte Giammarioli che si fa tutto il campo con i nordirlandesi a inseguirlo, ma arriva in fondo e Zebre che allungano sul 27-16 con il piazzato di Violi. Zebre che ora cercano la meta del bonus, mentre l’Ulster sembra ormai non crederci più a una rimonta che appare durissima. Ma al 79′ ecco che i nordirlandesi hanno la fiammata finale, vanno in meta con Darren Cave che trasforma immediatamente, dando un’ultima chance ai suoi. Ma non basta ed è festa Zebre a Parma.