DFP Header Area

Munster e Ospreys per raggiungere gli Scarlets a Dublino

Enrico Borra

Enrico Borra

19 May 2017

Tags

Munster Rugby v Ospreys

Questa sera (diretta TV su Eurosport dalle 19.15) andrà di scena la seconda semifinale per il titolo 2017 di Guinness PRO12.

Di fronte all’atteso “tutto esaurito” previsto da giorni al Thomond Park, tempio del rugby di Limerick, i padroni di casa del Munster e gli Ospreys, due formazioni che arrivano a questo appuntamento in condizioni diametralmente opposte.

Se infatti la Red Army ha saputo strappare il primo posto in classifica agli odiati rivali del Leinster grazie ad un finale di stagione semplicemente straordinario, i gallesi di Steve Tandy hanno rischiato seriamente di finire anzitempo il Torneo, sconfitti ben cinque volte nelle ultime sei uscite ufficiali (unica vittoria in due mesi di competizioni il successo interno sull’Ulster che ha però messo al sicuro la qualificazione ai playoff).

Chi raggiungerà quindi i sorprendenti Scarlets, capaci ieri sera di eliminare il Leinster alla RDS Arena, nella finale di sabato prossimo all’AVIVA Stadium di Dublino?

I favori del pronostico sono ovviamente tutti per i padroni di casa e non solo perché al momento gli unici nella storia del Guinness PRO12 in grado di vincere una semifinale esterna sono stati proprio gli Scarlets ieri.

Pur nella difficoltà di un inizio di stagione sconvolto dalla perdita di un leader naturale come Anthony Foley, la campagna 2016/2017 firmata dal Munster è infatti da giudicarsi straordinaria sotto ogni punto di vista.

Impegnati da un paio d’anni in un certosino lavoro di ricambio generazionale, i rossi di Limerick dallo scorso settembre hanno infatti perso solamente cinque volte, tra campionato e Coppa, tre in casa (ma solo una volta a Thomond Park, il 24 febbraio scorso contro gli Scarlets).

Gli Ospreys, dal canto loro, faranno di tutto per assicurare alla WRU una finale tutta gallese, forti di un organico di assoluta qualità e di una storia che concede al gruppo di Steve Tandy più di una speranza visto che i bianco-neri nella loro palmares poso vantare ben quattro vittorie in casa del Munster, l’ultima delle quali ottenuta il 14 febbraio dello scorso anno (anche se a Cork).

I gallesi detengono inoltre con il Leinster il record di titoli celtici conquistati con i quattro successi ottenuti nel 2005, 2007, 2010 e 2012.

DA TENERE D’OCCHIO

CJ STANDER: Francis Saili e Ashley Beck sono giocatori in grado di trovare in qualsiasi momento gap impossibili nelle difese avversarie ma è la solidità del gioco dell’irlandese-sudafricano di George a poter rompere gli equilibri tanto nelle fasi statiche quanto in gioco aperto.

Stabile in mischia, sicuro in rimessa laterale, è però palla in mano che l’ex Blue Bulls e futuro British & Irish Lions crea i maggiori danni alle difese avversarie: la sua progressione nei 15metri lo rende uno dei più concreti giocatori al mondo e arginarlo sarà fondamentale per le speranze di successo gallesi.

PUNTI CHIAVE

La sfida in mediana potrebbe risultare decisiva in un match che difficilmente i due staff tecnici vorranno “chiuso” per tutti gli ottanta minuti di gioco.

In questo senso, il confronto diretto Bleyendaal-Murray contro Biggar-Webb rappresenta senza alcun dubbio uno dei punti chiave di questa interessante semifinale.

Entrambe le formazioni vantano al loro interno eccellenti ball carrier e micidiali velocisti, sarà quindi fondamentale la capacità di utilizzo degli stessi nel gioco aperto.

Attenzione anche al metro di giudizio della terna tutta “inglese” Pearce, O’Gready, Falla (il TMO sarà Graham Hughes).

Il 29enne fischietto nativo di Pontypool (Galles), con le sue oltre 60 direzioni di gara è infatti un veterano in Premiership ma è solo alla sua seconda esperienza in Guinness PRO12, Torneo che esprime un gioco estremamente differente rispetto a quello “inglese”: l’adattamento delle due squadre al suo metro di giudizio, specialmente sui punti d’incontro e in mischia ordinata, sarà decisivo ai fini del risultato finale.

MUNSTER vs OSPREYS

Thomond Park, Limerick

Sabato 20 maggio ore 19.15

Diretta Eurosport

COSI’ IN STAGIONE REGOLARE:

4 novembre 2016: MUNSTER – OSPREYS: 33-0

18 febbraio 2017: OSPREYS – MUNSTER: 23-25

LE FORMAZIONI ANNUNCIATE

MUNSTER: 15 Simon Zebo, 14 Andrew Conway, 13 Francis Saili, 12 Rory Scannell, 11 Keith Earls, 10 Tyler Bleyendaal, 9 Conor Murray, 8 CJ Stander, 7 Tommy O’Donnell, 6 Peter O’Mahony (c), 5 Billy Holland, 4 Donnacha Ryan, 3 John Ryan, 2 Niall Scannell, 1 Dave Kilcoyne

In panchina: 16 Rhys Marshall, 17 James Cronin, 18 Stephen Archer, 19 Jean Deysel, 20 Jack O’Donoghue, 21 Duncan Williams, 22 Ian Keatley, 23 Jaco Taute

OSPREYS: 15 Dan Evans, 14 Keelan Giles, 13 Kieron Fonotia, 12 Ashley Beck, 11 Tom Habberfield, 10 Dan Biggar, 9 Rhys Webb, 8 James King, 7 Justin Tipuric, 6 Sam Underhill, 5 Alun Wyn Jones (c), 4 Bradley Davies, 3 Rhodri Jones, 2 Scott Baldwin, 1 Nicky Smith

In panchina: 16 Scott Otten, 17 Paul James, 18 Dan Suter, 19 Lloyd Ashley, 20 Olly Cracknell, 21 Brendon Leonard, 22 Sam Davies, 23 Josh Matavesi

ARBITRO: Luke Pearce (ENG)